L'Italia a New York con Michelangelo e Leonardo -7-

vgp

Roma, 6 dic. (askanews) - Ma perché a distanza di secoli questi due toscanacci sono al centro della vita culturale della capitale della contemporaneità? Azzardo tre ipotesi: in tempi di crisi morale, di valori e di identità dell'Occidente il genio di Leonardo e Michelangelo infondono certezze e ci rassicurano sul nostro modello di civiltà. D'altro canto la critica che dagli anni '70 imperversa nei campus universitari americani contro la cultura monopolizzata dai "maschi bianchi morti" e che ha giustamente portato a una diversificazione pluralista del curriculum di studi ha dovuto arrendersi all'evidenza che Leonardo e Michelangelo si meritano a pieno titolo il posto che da sempre occupano nella cultura occidentale. La loro peculiare capacità di combinare in maniera sempre creativa cultura umanistica e cultura scientifica sono l'unica ricetta vincente. Non perché si preveda l'arrivo di una nuova generazione di geni, ma perché solo una cultura non esclusivamente scientifica o umanistica può pensare di vincere le sfide del futuro.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità