Lite sul campo di calcetto finisce con sparatoria

webinfo@adnkronos.com

Spari per strada, dopo una lite sul campo di calcetto. E' la ricostruzione di quanto avvenuto lo scorso 7 luglio a Frattaminore nel napolitano. Protagonisti del litigio e, poi, del conflitto a fuoco nelle strade del paese sono un 30enne del luogo, arrestato oggi dai carabinieri e un 29enne che è scappato. Entrambi sono ritenuti responsabili di tentato omicidio e porto abusivo di armi.   

I due, lo scorso 7 luglio, avevano ingaggiato un conflitto a fuoco tra le strade di Frattaminore. Il 30enne su uno scooter aveva sparato diversi proiettili calibro 9 contro l'auto del 29enne che aveva risposto con una calibro 10. Entrambi colpiti alle gambe, si erano presentati all'ospedale di Aversa, facendo finta di non conoscersi. Il primo è detenuto nel carcere di Poggioreale. L'altro è ricercato.