Lite Vauro-Brasile, Calenda sta con Serracchiani

webinfo@adnkronos.com

"Questa roba è vergognosa. Che a un troglodita fascista sia consentito di spadroneggiare in uno studio televisivo minacciando gli ospiti è vergognoso. Per ciò che mi concerne aderisco all’invito di Debora. Ha ragione". Così su Twitter Carlo Calenda si dice favorevole alla proposta della vicepresidente dem Debora Serracchiani che, dopo la rissa sfiorata nella trasmissione 'Dritto e rovescio' tra Vauro e un neofascista romano, noto col nome di 'Er Brasile', ha chiesto a tutte le parlamentari del Pd di non andare più in trasmissioni che incitano all'odio.