Litiga con la moglie, interviene un altro uomo e lo prende a pugni

litiga con moglie

Un uomo di origini marocchine di 41 anni stava discutendo animatamente con la moglie. Improvvisamente, però, un altro uomo (presumibilmente il vicino di casa) è intervenuto nel litigio sganciando un pugno al marito. Dopo 6 giorni di agonia presso l’ospedale Civico di Palermo, El Bad Sami è morto.

La ricostruzione

El Bad Sami è il marocchino di 41 anni morto dopo aver ricevuto un pugno dal vicino di casa. Secondo le prime ricostruzioni, l’extracomunitario stava discutendo a gran voce con sua moglie nella serata dello scorso 8 agosto. Tuttavia, la coppia era separata da tempo e un’ordinanza del giudice vietava al 41enne di avvicinarsi alla donna. Il vicino di casa, Rosario Vivona di 37 anni, udito il diverbio, era intervenuto sganciando un pugno al marito. Dopo un primo colpo sul viso, Rosario aveva colpito ancora il 41enne che si trovava a terra privo di sensi. Nella colluttazione ad avere la peggio è stato proprio il marocchino. L’uomo, infatti, è stato trasferito presso il Civico di Palermo, dove è morto dopo 6 giorni di agonia.

Le indagini

Le prime indagini realizzate dalla procura di Termini Imerese, i carabinieri hanno stabilito una custodia cautelare in carcere per Rosario Vivona, il vicino di casa di El Bad Sami. Il marocchino di 41 anni, invece, non ce l’ha fatta: dall’azienda ospedaliera hanno reso noto il decesso dell’uomo. Entrato in gravissime condizioni, i medici non sono riusciti a salvarlo.