Lituania, ministero della Difesa: "Non acquistate telefoni cellulari cinesi"

·1 minuto per la lettura

Il ministero della Difesa lituano raccomanda di non acquistare telefoni cellulari cinesi ed eliminare quelli attualmente in uso, dopo che un'indagine su tre modelli di punta da parte dell'autorità per la sicurezza informatica ha rivelato un eccessivo trasferimento di dati a server esteri.

In particolare, il dispositivo Huawei P40 conduce gli utenti ad un app store che offre programmi potenzialmente non sicuri.

"I dispositivi incriminati - dice MARGIRIS ABUKEVICIUS, VICE MINISTRO DELLA DIFESA - raccolgono informazioni molto più eccessive sull'utente e sul suo comportamento, rispetto, ad esempio, a dispositivi fabbricati negli Stati Uniti o in Corea del Sud".

Grande rischio è stato segnalato anche con il telefono Mi 10T 5G di Xiaomi: il suo browser e altre app di sistema hanno una capacità integrata di rilevare e censurare circa 450 termini come "Tibet libero", "Lunga vita a Taiwan indipendente" o "movimento per la democrazia".

L'elenco dei termini è in cinese ed è disattivato nell'Unione europea ma può essere attivato e aggiornato da remoto: il telefono invia autonomamente dati di utilizzo crittografati ad un server di Singapore.

La Lituania è stata recentemente coinvolta in un litigio profondo con la Cina per l'apertura di una missione diplomatica taiwanese, la prima nell'UE con il proprio nome.

Pechino ha compiuto l'insolita misura di richiamare il suo ambasciatore ed ha costretto quello lituano a ritirarsi.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli