Livatino, Frasca: scrupoloso interprete della legge

·1 minuto per la lettura

Palermo, 21 set. (askanews) - "Il testamento spirituale e morale di Rosario Livatino é racchiuso nella sua celebre frase 'Quando moriremo, nessuno ci verrà a chiedere quanto siamo stati credenti, ma credibili'. Ne viene fuori un modello di magistrato scrupoloso e attento interprete della legge, un magistrato consapevole che la propria indipendenza non è solo quella della coscienza, ma anche quella della trasparenza dei suoi comportamenti pubblici e privati e della sua intransigente indisponibilità a compromessi. Un modello di magistrato che Rosario Livatino non solo predicava ma soprattutto praticava in modo del tutto coerente con quello disegnato dai Padri costituenti". Lo ha detto il presidente della Corte d'Appello di Palermo Matteo Frasca, ricordando il giudice Rosario Livatino nel 30° anniversario della sua uccisione.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli