Barbara D’Urso radiata dall’Ordine dei giornalisti? La sua smentita

Barbara D'Urso radiata ordine giornalisti

Durante lo scontro tra Barbara e Sergio Vessicchio, radiato dall’Ordine dei giornalisti, ha attaccato la conduttrice di Live-Non è la D’Urso adducendo che anche lei avesse in passato subito la stessa sorta. Lei si è vista dunque costretta a chiarire quanto accaduto.

Barbara radiata da Ordine dei giornalisti? La replica

Innanzitutto Barbara D’Urso ha chiesto rispetto per la padrona di casa dato che “stai a casa mia“. La conduttrice ha spiegato di avere il tesserino da giornalista che ha però riconsegnato anni prima perché faceva della pubblicità in una trasmissione. Una restituzione per correttezza, dunque.

Enzo Iacopino però, ha spiegato, le fece un’azione penale e legale perché secondo lui non poteva più fare interviste. La procura ha però dato ragione a lei. Le motivazioni del gesto di Iacopino, che fu attaccato e ridicolizzato dalla maggior parte dei giornalisti italiani che vennero in mio favore, erano diverse. Secondo lui lei non avrebbe potuto intervistare nessuno perché non più in possesso del tesserino, da lei stessa riconsegnato e non sottrattole per qualcosa in particolare.

Tu sei stato radiato per delle frasi sessiste e razziste” ha invece spiegato Barbara, sottolineando la differenza delle due situazioni. Vessicchio ha quindi detto di avere depositato una denuncia contro l’Ordine dei giornalisti, continuando a fare il giornalista proprio “perché c’è la sentenza a tuo favore“. Dato che i giudici hanno dato ragione a Barbara, anche lui si sente quindi in dovere di continuare a scrivere sui giornali. “L’Ordine se la vedrà con la Procura della Repubblica”, ha poi terminato il gionalista.