Lo chef Lenzi a Roma Tre per parlare di “Creatività e ricerca”

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 24 apr. (askanews) - Martedì 26 aprile, presso l'Università Roma Tre, lo chef Raffaele Lenzi nell'ambito del ciclo di incontri "Professione Enogastronomo II", terrà un seminario dal titolo "Creatività e ricerca, la testimonianza di un interprete della cucina contemporanea". Con gli studenti, lo chef Lenzi, che opera nel 5 Stelle lusso sul Lago di Como, parlerà di come si diventa chef, di passioni e di sogni, dell'importanza del confronto con gli altri, dei viaggi propedeutici alla costruzione di una carta che abbia al suo interno i sapori, del resto, mondo e della fondamentale conoscenza delle lingue, ma anche di umiltà e determinazione.

"A 14 anni ho cominciato a lavorare nella pasticceria di mio zio, mentre studiavo all'alberghiero, che in quel periodo era ritenuto un passaggio necessario per chi voleva intraprendere una carriera da chef. A me, personalmente, ha dato tanto e quando l'ho concluso, all'età di 19 anni, ho cominciato a viaggiare, mettendo da parte il calcio e il teatro - due miei grandi amori - per concentrarmi sulla cucina".

Inghilterra, Stati Uniti e poi Cina, queste le mete del suo peregrinare. L'Executive Chef del ristorante Al Lago si soffermerà anche a parlare della Stella Michelin che nel 2017 si è potuto cucire sul petto, di come si raggiunge un tale obiettivo, di quanto importante sia l'organizzazione in cucina e anche della sua idea di "ordinata creatività" e del ruolo fondamentale della curiosità.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli