Lo ha comunicato l’organizzazione della kermesse dopo le insinuazioni sull'uso di cocaina in diretta

·3 minuto per la lettura
I Maneskin
I Maneskin

Maneskin, Eurovision e polemiche sterili, Damiano, il cantante del gruppo, si sottoporrà al test antidroga. Lo ha reso noto con un comunicato ufficiale diramato poco fa lo staff organizzativo dell’Eurovision. E lo ha fatto a distanza di neanche 24 ore dalla bellissima vittoria con cui il gruppo rock italiano ha stravinto la competizione canora europea e fatto dell’Italia un crogiolo di orgoglio come non si vedeva da anni, specie nel settore della musica che fa sentire il suo peso e la sua influenza all’estero. Damiano ha deciso così di sottoporsi volontariamente al test di rilevazione degli alcaloidi di sostanze psicoattive per mettere a tacere qualsia illazione sul suo uso di cocaina in diretta e tenere intatta la assoluta bellezza del momento di vittoria del gruppo e del paese che esso ha rappresentato.

Maneskin, Damiano si sottoporrà al test antidroga: la scelta intelligente del cantante

Una scelta intelligentissima e per due precisi motivi: da un lato c’è quello “strategico”; Damiano ha deciso di fare il test antidroga abbondantemente all’interno del range temporale di verifica, addirittura voleva farlo già ieri, subito dopo la vittoria. Per lui dunque uscirne ovviamente “pulito” significherà aggiungere appeal alla vittoria ed alla indiscutibilità della sua condotta. Poi c’è il problema pubblicistico di non legare un momento così bello, in cui gioia, notorietà ed opportunità fanno massa critica come non mai, ad alcuna sbavatura.

Maneskin, Damiano si sottoporrà al test antidroga: i commenti social e la bufala

Neanche a sbavature “figlie” di bufale social cresciute solo in virtù del numero di gonzi che le ha condivise senza sbirciare meglio il frame “incriminato” e che aveva scatenato alcuni commenti sdegnati perfino sotto i post di Fedez che commentava la splendida vittoria dei Maneskin ad Eurovision.

Maneskin, Damiano si sottoporrà al test antidroga, La nota ufficiale: “Si era rotto un bicchiere”

Ecco il testo integrale del comunicato: “Siamo al corrente delle voci relative al video che riguarda i vincitori italiani dell’Eurovision Song Contest e che documenta una situazione nella Green Room di ieri sera. La band ha fortemente smentito le accuse di consumo di droga e il cantante in questione si sottoporrà a un test antidroga volontario dopo il suo arrivo a casa. I Maneskin avevano chiesto il test già la scorsa notte ma non è stato possibile organizzarlo immediatamente dall’EBU. La band, il loro management e il capo delegazione ci hanno informato che nella Green Room non erano presenti droghe e ci hanno spiegato che al tavolo era stato rotto un bicchiere: il cantante stava pulendo. L’EBU può confermare che il vetro rotto è stato trovato dopo un controllo sul posto. Stiamo ancora esaminando attentamente i filmati e aggiorneremo con ulteriori informazioni a tempo debito”.

Maneskin, Damiano si sottoporrà al test antidroga. “polemiche sterili, io non uso droga”

E il modo con cui Damiano aveva liquidatoaveva liquidato la faccenda dà la cifra assoluta della necessità di far precedere una volontario atto di chiarezza da una franca risata: “Polemiche sterili. Senza senso. La cosa bella è che neanche poteva sembrare. Mi sono abbassato sul tavolino, ma le mani erano in vista. Sono davvero stupito. Io non uso droghe”. Niente di più chiaro e schietto, niente di più bastevole a dissipare ogni dubbio social. Ma in un mondo dove spesso i social si nutrono delle loro stesse menzogne allora è meglio dire a chi a quelle menzogne crede “Zitti e buoni”.