Lo sceicco del Kuwait muore e lascia il Paese al fratello

·1 minuto per la lettura
L'emiro del Kuwairt è morto all'età di 91 anni
L'emiro del Kuwairt è morto all'età di 91 anni

Sabah al-Ahmad al-Sabah IV, emiro del Kuwait, è morto all’età di 91 anni dopo circa 4 trascorsi al governo del Paese. Già ministro degli Esteri kuwaitiano per 40 anni, dal 2016 era a capo dell’emirato. I suoi sforzi politici sono sempre stati rivolti al tentativo di riallacciare i rapporti tra il Kuwait e i Paese arabi, come l’Arabia Saudita, che sostennero l’Iraq nella guerra del Golfo, quando il Kuwait subì l’invasione da parte delle truppe di Saddam Hussein.

Morto l’emiro del Kuwait

La televisione di stato kuwaitiana ha emesso una nota del palazzo presidenziale, accompagnata da versi del Corano, per dare notizia dell’accaduto interrompendo le trasmissioni in onda. Un messaggio registrato del ministro per gli Affari reali ha espresso “dolore e tristezza per il popolo kuwaitiano, il mondo islamico e arabo,e le persone di nazioni amiche”. Tra le condoglianze espresse in merito alla morte dello sceicco, infatti figura anche quella del presidente turco Recep Tayyip Erdogan, come riportato da un twitt dell’organo di stampa Daili Sabah.

L’eredità dello sceicco

A Sabah IV, che da luglio si era trasferito negli Stati Uniti, forse a seguito di un intervento di chirurgia già eseuito nel suo paese (e di cui non è mai stata resa pubblica la motivazione), dovrebbe succedere, con ogni probabilità, il fratello di 83 anni Nawaf al-Ahmad, legittimo principe ereditario. Questi accoglierà il lascito di una nazione resa più moderna, ad esempio grazie alla riforma voluta nel 2005 dal suo predecessore con la quale fu concesso il voto alle donne, ma anche segnata dalla repressione del dissenso e da una costituzione che non legalizza i partiti politici.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli