Lo scetticismo di Giorgetti sulla linea di Salvini

·1 minuto per la lettura
Lega, Giorgetti ha dubbi sulla linea di Salvini
Lega, Giorgetti ha dubbi sulla linea di Salvini

Presunti contrasti nel partito della Lega guidato da Matteo Salvini. Giancarlo Giorgetti è scettico sulla linea perpetrata dal leader: tra i punti criticati il tentativo di alleanza con l’Ungheria di Orban. Per la precisione, scopo di Salvini sarebbe costruire un asse in Europa con Polonia e Ungheria. Da tempo Giorgetti sta guidando il fronte del carroccio che tende per una svolta di tipo europeista.

Giorgetti scettico sulla linea di Salvini

Giancarlo Giorgetti nutrirebbe scetticismo verso la linea politica di Matteo Salvini, che starebbe gettando le basi su un’alleanza con Polonia e Ungheria. Il ministro dello Sviluppo economico, dal canto suo, starebbe tentando a sua volta di tessere una tela con aziende tedesche e francesi. Un tentativo che rischia di non andare a buon fine nel caso in cui la Lega venisse di nuovo meditata come partito sovranista e, di conseguenza, poco affidabile a livello europeo. Proprio per questo motivo Giorgetti, che in un primo momento aveva salutato con ottimismo la presunta svolta europeista di Salvini, è ora preoccupato per questo presunto risvolto europeista.

Le scelte criticate di Salvini

Ad aggravare ulteriormente la situazione della Lega non ci sono solamente la posizione e le scelte del partito a livello europeo. Matteo Salvini è stato criticato da una parte del suo partito anche per la sua tendenza a riaprire tutto nonostante la pandemia ancora in corso e per le critiche al ministro della Salute Roberto Speranza e, seppur in maniera indiretta, alla linea rigorista del premier Mario Draghi. Anche altri esponenti del partito, tra cui Fedriga e Zaia, hanno consigliato prudenza.