Lo scherzo de Le Iene a Pino Insegno: figlio recita con volti trash?

Scherzo Pino Insegno Le Iene

Una serata da incubo quella vissuta da Pino Insegno a causa dello scherzo de Le Iene. La trasmissione ha fatto credere al doppiatore italiano, fratello del regista Claudio Insegno, che il figlio Matteo fosse stato selezionato per prendere parte ad un film particolare.

Lo scherzo de Le Iene a Pino Insegno

Dal titolo Amami Ancora, la pellicola avrebbe ospitato i più noti volti definiti trash presenti sul web, tra cui Francesco Nozzolino Rosario, Muniz, Principe Azzurro, Luana D’Esposito e Daniela Martani. Recitata dal figlio con la complicità dello zio, Pino l’ha vista su una finta schermata YouTube con milioni di visualizzazioni raggiunte.

Incredulo, non riesce a credere che suo fratello abbia coinvolto Matteo in un tale lavoro ed è quindi pronto a far valere le sue ragioni. All’arrivo di Claudio, la situazione si complica ulteriormente. Costui dichiara infatti che nell’era del web il successo è decretato dalle visualizzazioni online, facendo l’esempio di quanto accaduto con The Lady. Niente meno che una serie trash: Pino si mostra sempre più sconcertato.

Ad aggravare il tutto giunge anche un finto contratto in cui il doppiatore viene ingaggiato per prestare la sua voce all’ex tronista di Uomini e Donne Costantino. Questo per realizzare una versione milanese del film. Lui si rifiuta categoricamente e irato manda via il fratello.

Oltraggiato e convinto che la sua famiglia sia caduta in uno stato di disperazione, non sa più cosa fare per farla rinsavire. E’ a questo punto che Le Iene gli rivelano la verità, tra le risate dei familiari e il suo sollievo alla notizia che si sia trattato di uno scherzo.