Lo schiaffo di Papa Francesco alla fedele: le scuse del Pontefice

papa francesco

Anche se si era già scusato pubblicamente subito dopo il fatto, Papa Francesco ha voluto lo stesso incontrare la donna “vittima” del suo gesto di stizza che tanto ha fatto parlare nei giorni scorsi. La discolpa per aver schiaffeggiato la fedele in Piazza San Pietro non era stata secondo lui sufficiente, così il pontefice ha organizzato un incontro privato. L’appuntamento non è stato del resto pubblicizzato dai media vaticani per espressa volontà di Bergoglio, ma a darne poi notizia è stato lui stesso ricordando l’accaduto.

L’incontro con la donna è stato dunque breve nonché simile ai soliti incontri di Francesco con i fedeli. Il Papa ha difatti incontrato la donna nell’Aula Paolo VI al termine di un’udienza. Il loro colloquio è stato rapido, mentre la donna era accompagnata da altre pellegrine recatesi a Roma insieme a lei. Il pontefice ha così chiarito l’intera vicenda che, per sua stessa ammissione, lo aveva scosso nel profondo.

La vicenda dello strattonamento di Bergoglio da parte della fedele risale al 31 dicembre scorso. La donna si trovava dietro le transenne, in attesa del suo passaggio in piazza San Pietro. Salutando dunque i fedeli dopo la celebrazione del Te Deum, Francesco era stato tirato da lei nel tentativo di richiamarne l’attenzione. Per reazione, il Pontefice l‘aveva dunque schiaffeggiata sulla mano, rimproverandola duramente prima di andare via visibilmente contrariato. Il gesto era però stato ripreso dalle telecamere e aveva subito fatto il giro del mondo. Papa Francesco aveva poi voluto scusarsi immediatamente durante l’Angelus del giorno successivo, confessando: “Anch’io perdo la pazienza, scusatemi”.