Lo sfogo di Chiara Ferragni dopo la "morte" del ddl Zan

·1 minuto per la lettura

"Siamo governati da pagliacci senza palle". È lo sfogo di Chiara Ferragni su Instagram, subito dopo l'affossamento del disegno di legge Zan contro l'omotransfobia

"Ci sono riusciti, hanno appena ucciso - continua l'influencer -  il ddl Zan. E con esso la speranza di diventare un Paese normale, civile, che tutela le minoranze dai violenti e non, come da oggi continuerà ad essere,  i violenti dalle sanzioni". 

"Il Senato - spiega - ha appena votato a maggioranza in favore della tagliola, cioè di quella procedura che esiste solo in Senato e che consente di evitare la discussione di una legge. Lo hanno fatto. Hanno votato per impedire, dopo anni di discussioni, la discussione finale. L'ultimo passo. Quello che avrebbe portato a termine un cammino di civiltà che aveva superato tutti gli ostacoli. Tutti. Tranne questo che ha funzionato". 

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli