Lo sfogo di Mastelloni sulla sorella di Loredana Bertè

MiaMartiniLeopoldoMastelloni

L’artista Napoletano Leopoldo Mastelloni nel salotto tv di C’è tempo per ha svelato di non credere alle superstizioni, e di ritenere che essere abbiano condotto alla morte la sua amica Mia Martini.

Leopoldo Mastelloni: le superstizioni su Mia Martini

Che Mia Martini fosse stata vittima di dicerie delle malelingue e superstizioni è cosa nota a tutti, e per anni sua sorella Loredana Bertè ha accusato pubblicamente i tanti che avrebbero messo in giro falsità sulla sorella causandone l’allontanamento dalle scene (e, forse, la morte, sopraggiunta il 12 maggio 1995, per cause mai del tutto chiarite).

L’amico della cantante Leopoldo Mastelloni ha ricordato Mia Martini e Dalida in un’intervista a C’è tempo, dove tra le altre cose ha parlato proprio delle superstizioni che avrebbero riguardato la cantante: “Io cerco di evitare queste dicerie, che hanno perseguitato la mia amica Mia Martini e Dalida. Di solito le persone di qualità, non potendole contrastare ad armi pari, per antipatia vengono prese di mira con queste cose pericolosissime”, ha detto il musicista, che ha affermato di non credere affatto alle dicerie di questo tipo (infatti – ha aggiunto – avrebbe debuttato di venerdì 17).

Nel corso degli anni si sono susseguiti moltissimi omaggi a Mia Martini, che senza dubbio è stata una delle voci più amate del panorama italiana di sempre. L’ultimo risale al 2018, quando l’attrice Serena Rossi ha interpretato la compianta cantante nel film biografico Io Sono Mia, premiato dal pubblico e dalla critica. Tiziano Ferro a Sanremo 2020 si è cimentato invece nel brano Almeno tu nell’universo, commuovendosi in diretta televisiva.

Il nostro obiettivo è quello di creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano interagire tra loro sulla base di interessi e passioni comuni. Per migliorare l’esperienza della nostra community abbiamo sospeso temporaneamente i commenti agli articoli.