Lo smoking di Arisa a Sanremo 2021 è il tailleur che riscatta la forza di ogni donna

Di Redazione Digital
·4 minuto per la lettura
Photo credit: Courtesy Photo @federicasclippaphotographer
Photo credit: Courtesy Photo @federicasclippaphotographer

From ELLE

Lo avevamo inteso subito, alla conferenza stampa della 71esima edizione di Sanremo, che il nuovo progetto immagine di Rosalba Pippa – che tutte conosciamo come la straordinaria Arisa - sottintendeva un cambiamento ampio, radicale. Ed eccola oggi, con quello sguardo entusiasta e "illuminato" che conserva i tratti dello stupore fanciullino, mentre sale sul palcoscenico del Festival vestita di un eccentrico total rouge pronta ad emozionarci con Potevi fare di più. Quella forza evolutiva, preannunciata dagli ensemble in giacca, assiste finalmente al suo climax catartico: il look di Arisa in smoking a Sanremo 2021 attrae a sé il vigore e la forza che solo un tailleur rosso firmato Maison Martin Margiela avrebbe potuto trasmettere.

Scegliere per Arisa a Sanremo uno smoking rosso è una decisione che va oltre qualsiasi tendenza moda Primavera 2021. C’è infatti di più, molto di più. A cominciare proprio dall’aver puntato dritto su Maison Martin Margiela, casa di moda fondata a Parigi nel 1988 dall’omonimo designer belga che è da sempre l'emblema dell'avanguardia tradotta in abito, della decostruzione da cui il nuovo ha origine. E ce lo racconta bene Rebecca Baglini, stylist e demiurgo di questa nuova immagine di Arisa che in anteprima esclusiva per elle.it ci racconta e commenta il look per lei creato: “Abbiamo scelto Margiela perché rappresenta un’operazione creativa sul soggetto. Questo significa dunque partire senza preconcetti, lasciare libera l’immaginazione. Certo, significa anche assumersi dei rischi creativi che potrebbero apparire assurdi a chi spazia solo dentro i confini delle forme di moda stabilizzate”. La rottura di ogni stereotipo avviene dunque attraverso la decostruzione e la decontestualizzazione, due parole tanto (ab)usate ma che nel tailleur Primavera 2021 di Arisa trova una forza motrice inedita. Il look di Arisa a Sanremo modifica lo stato di quiete dello spettatore, stupisce con la sua attitude scenica, con il taglio boxy delle spalle, con la grinta di un colore tanto passionale e altrettanto iconico, con una potenza espressiva che crea un tutt'uno tra la sua voce e la sua immagine. Sorprende, colpisce, ma non destabilizza, anzi: guardare Arisa in tuxedo rosso (e ascoltarla in tutta la sua magica estensione vocale) è gioia per l’anima e per il cuore, che batte forte in tutta la sua purezza. È pace e serenità, è follia lucida e libertà, è possenza emotiva ed emozionale. Una visione che ci porta oltre qualsiasi cliché e canone precostituito. È estasi.

“Abbiamo lavorato sul concetto della decostruzione degli abiti per dare loro nuovi significati – spiega a tal proposito Rebecca Baglini - e in Arisa il significato è molto potente perché privo di costrizioni. Non conosce preconcetti”. Tutto questo, certo, non sarebbe stato possibile senza un ulteriore lavoro di personalizzazione dei capi: il tailleur Primavera 2021 di Arisa a Sanremo non si definisce solo nel colore primario del dna di maison Martin Margiela ma è anche emblema di quel sapere artigianale dell'atelier in una customizzazione realizzata dal team Margiela guidato da Mauro Marcos Fabbri, Direttore Prodotto della casa di moda, con Anna D’Amore e Maurizio Colbertaldo.

Come sia stato personalizzato il tailleur di Arisa a Sanremo lo racconta un dettaglio fondamentale: “Le impunture a vista, amatissime da John Galliano (direttore creativo della maison dal 2014, ndr), diventano per questo racconto la metafora perfetta perché rappresentano il lavoro fatto sull’abito: un concetto che per me era importante fosse visibile e tangibile" conclude Rebecca Baglini. E poi ci sono i gioielli Cartier, uno statement pazzesco. "Il nodo di Cartier appoggiato sopra la manica diventa così lo sbaglio che rende il tutto più perfetto”. L’uso magistrale è presente anche nel cappello, dove conferisce un senso di costrizione delineando al tempo stesso i tratti distintivi della forza femminile. Ma la grinta dirompente del look di Arisa a Sanremo non si ferma al suo tailleur rosso Primavera 2021 né ai gioielli Cartier. È una forza che emana da testa a piedi, letteralmente. Ed ecco che anche le sue scarpe Giannico, marchio di calzature di lusso 100% Made in Italy, con la maxi suola platform e la broche di cristalli accentua e sottolinea la grinta, la femminilità e la personalità e dell'artista. Perché è così che si indossa un tailleur. È così che si racconta chi si è, senza paure né timori. Ma solo fluendo libere, nella musica e in ciò che si indossa. Benedica!

Crediti look Arisa

Lo styling è a cura di Rebecca Baglini @rebeccabaglini

Baglini team @federicaolmi @thestylepusher

Il make up è seguito dal team di Simone Belli

Manola Spaziani @manola_spaziani_mua per make up using @mulaccosmetics @pinalli Michele Bisceglie @michele_dibisceglie per hair extension seguito dal @norinoextensionmilano