Lo 'spider man' francese ha scalato un grattacielo contro il pass sanitario

·1 minuto per la lettura

AGI - È tornato a far parlare di sé lo spider-man francese, Alain Robert, che ha iniziato a scalare per l'undicesima voltail grattacielo (tower) Total Coupole, alto 187 metri, nel quartiere di La Défense (Hauts-de-Seine) di Parigi. 

Le ragioni che lo hanno spinto a compiere questa nuova impresa sono due: da una parte sottolineare la propria contrarierà al pass sanitario; dall'altra rendere omaggio a Jean-Paul Belmondo, icona del cinema mondiale e acrobata appassionato, scomparso ieri. "Il pass sanitario è un attacco alle libertà fondamentali delle persone, è una vergogna", ha spiegato Robert prima della partenza.

Il 59enne, solitamente scalatore solitario, è accompagnato per la prima volta da tre giovani di 21, 28 e 33 anni, che si sono detti "onorati" di unirsi a una leggenda della disciplina.

Robert è diventato famoso per aver scalato più di cento grattacieli e altri monumenti urbani, a mani nude, di solito senza assicurazione e soprattutto senza autorizzazione.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli