Lo youtuber Omar Palermo secondo un amico sarebbe morto per soffocamento

·2 minuto per la lettura
omar palermo
omar palermo

Sulla scomparsa dello youtuber Omar Palermo, meglio conosciuto come Youtubo anche io, ha parlato l’amico. “Omar è morto per soffocamento, voleva continuare quella assurda sfida col cibo” ha dichiarato.

Lo youtuber Omar Palermo sarebbe morto per soffocamento

Omar è morto per un soffocamento“. A parlare è Marco Le Fosse, direttore dell’Eco dello Ionio e amico dello youtuber Omar Palermo, recentemente scomparso a soli 42 anni. Meglio conosciuto come “Youtubo anche io”, l’uomo sarebbe morto improvvisamente per infarto nella clinica di Cosenza dove era ricoverato. Secondo indiscrezioni si trovava in clinica per fare riabilitazione a causa di una caduta avvenuta nei giorni precedenti. Ma per l’amico Marco Le Fosse la causa è un’altra: Omar sarebbe morto per soffocamento, mentre mangiava.

“Omar Palermo è morto per soffocamento”: parla l’amico dello youtuber

Proprio il rapporto con il cibo di Youtubo anche io, come spiega l’amico, era complicato. “A 18 anni aveva un fisico asciutto, nessuna vita sociale, ma era molto interessato al basket. I suoi idoli erano i cestisti della NBA -racconta Marco Le Fosse-. Lo si vedeva spesso fermarsi alle edicole ed acquistare le riviste sportive. Negli ultimi tempi era dimagrito di 55 chili, per via di un problema fisico, dovuto a una caduta che gli aveva causato problemi a un ginocchio”.

Morto Omar Palermo, l’amico: “Voleva continuare quell’assurda sfida con il cibo”

La notevole perdita di peso, avvenuta a causa della caduta, secondo Marco Le Fosse avrebber causato disagio allo youtuber., che nei suoi video sul web affrontava sfide abbuffandosi di quantità sempre maggiori di cibo “Sperava di tornare ancora in forma per recuperare il peso perduto e continuare in quella assurda sfida con il cibo -ha dichiarato Le Fosse-. Anche se durante i suoi interventi in video, predicava a quanti volessero imitarlo, di non farlo”. Da due anni Youtubo anche io non aggiornava più la sua pagina streaming, che, proprio forse a causa delle pericolose abbuffate, aveva raccolto un discreto numero di seguaci. Della vita privata dello youtuber non si sa molto: viveva a Rossano, dove ha trascorso l’ultimo periodo della sua esistenza e dove ora viene ricordato con affetto dalla comunità.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli