Lo zio di Saman è arrivato a Bologna

·1 minuto per la lettura

AGI - E' sbarcato a Bologna alle 12.54 Danish Hasnain, il 34enne pachistano arrestato a Parigi lo scorso 22 settembre, ritenuto dalla Procura di Reggio Emilia l'esecutore materiale del presunto omicidio di Saman Abbas la ragazza connazionale di 18 anni scomparsa da Novellara, nel Reggiano, dall'aprile 2021 dopo aver detto no ad un matrimonio combinato in patria.

L'uomo, riportato in Italia dal personale del Servizio per la cooperazione internazionale di Polizia (S.C.I.P.), articolazione operativa del Dipartimento della pubblica sicurezza, ha volato su un Falcon 900 dell'Aeronautica militare. A bordo pista, presenti anche Polizia e Finanza, le operazioni di consegna del detenuto, atteso in uscita dal "Varco est" dell'aeroporto.

Partito dal "Charles de Gaulle" di Parigi, al Marconi di Bologna, lo zio di Saman era atteso dai carabinieri del Nucleo investigativo di Reggio Emilia che sono subito ripartiti alla volta del carcere reggiano, dove l'uomo sarà custodito in attesa di essere ascoltato in udienza dai magistrati che indagano sul caso di Saman. Hasnain era stato localizzato e arrestato alla periferia di Parigi il 22 settembre 2021, dopo quasi cinque mesi di latitanza.

Dopo le formalità di consegna, Danish Hasnain è stato trasferito al carcere di Reggio Emilia 

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli