Lobby: Cirieco (Strategic Advice), 'bene pdl ma criticità importanti'

·2 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 10 gen. (Adnkronos) – In aula alla Camera ripartono oggi i lavori per l'approvazione della proposta di legge sulla disciplina dell'attività di relazioni istituzionali per la rappresentanza di interessi, "finalmente uno dei tanti tentativi di regolamentazione supera la fase della Commissione e approda in aula alla Camera; il tentativo di portare chiarezza da parte dei proponenti e’ sicuramente lodevole. Il punto dolente è che per l'ennesima volta sono presenti alcune criticità sostanziali". Lo dice Gabriele Cirieco, a capo di Strategic Advice.

Per Cirieco, "non c’è parità reale e sostanziale per tutti, si sono create fasce diverse di applicazione della legge: organizzazioni sindacali ed imprenditoriali non saranno soggetti agli obblighi di trasparenza e rendicontazione. Si tratta di un controsenso bello e buono che porrà tali enti, in realtà attori chiave nel panorama dell'attività di lobbying, in una posizione diversa rispetto a coloro che dovranno rispettare le previsioni del progetto di legge".

"E si arriva poi alla nota di fondo – conclude – amara e che da sempre purtroppo caratterizza l'approccio alla regolamentazione dell'attività di lobbying, come ho denunciato già anni fa in audizione al Senato: si continua a trasmettere un concetto sbagliato per il quale il pubblico si fa l'idea che il dialogo tra gli interessi economici e la politica sia di per sè sbagliato e quindi qualcosa de tenere imbrigliato e se possibile comprimere. Abbiamo già visto quali danni abbia creato lo sminuire il ruolo della politica e il credere che la decisione migliore sia quella presa in palazzi 'sterilizzati' da ogni contatto esterno e possibilmente da persone 'lontane ed estranee' dai contesti che vanno a regolare. Al contrario, soprattutto oggi in una democrazia iper-articolata ed iper-specializzata come quella in cui viviamo in Italia ed in occidente in generale, gli stimoli e le informazioni che arrivano dalla società e dal mondo delle imprese sono vitali per cercare di dare al mondo delle istituzioni la velocità e gli argomenti che il mondo esterno richiede. Una democrazia sana, aperta ed inclusiva dovrebbe avere cura di promuovere il più possibile le interazioni tra mondo economico e mondo istituzionale, di certo non dovrebbe restringere le vie di accesso. I tempi che stiamo vivendo con l'emergenza Covid sono l'illustrazione perfetta di quanto politica ed imprese abbiano bisogno l'uno dell'altra, per agire a tutela dei cittadini".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli