Lobby delle armi Usa: ok a regole più restrittive su "bump stock"

A24/Pau

New York, 5 ott. (askanews) - La National Rifle Association, la potente lobby delle armi degli Stati Uniti, ha detto di voler sostenere regole più restrittive sui "bump stock", dispositivi che permettono di rendere armi semiautomatiche in armi automatiche.

La decisione, inaspettata, arriva a pochi giorni dalla strage di Las Vegas, in cui sono state uccise 58 persone: Stephen Paddock aveva trasformato 12 delle armi che ha usato a Las Vegas attraverso uno di questi dispositivi. Si tratta di un rarissimo passo in avanti da parte della lobby delle armi che da anni fa campagna contro maggiori controlli sulla vendita di armi di fuoco.

Le autorità americane hanno stabilito che i "bump stock" non sono illegali, questo anche se vietano la vendita di mitragliatrici. Tuttavia diversi politici hanno più volte chiesto di bandirli. Il Bureau of Alcohol, Tobacco, Firearms and Explosives dovrebbe "rivedere immediatamente se questi dispositivi rispettano le leggi federali", si legge in una nota pubblicata dalla NRA nel pomeriggio di giovedì. "La NRA crede che dispositivi pensati per rendere un'arma semiautomatica un'arma automatica dovrebbero essere sottoposti a ulteriori regolamentazioni", continua il comunicato.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità