L'obiettivo numero uno della Roma in caso di addio di Dzeko

Omar Abo Arab
·1 minuto per la lettura

Diciamo che Tiago Pinto non immaginava un insediamento alla Roma così difficile. Conscio di dover rinforzare la squadra con un occhio al monte ingaggi e alla cassa, ma non di dover risolvere la grana Edin Dzeko scoppiata pochi giorni fa dopo l'eliminazione in Coppa Italia con lo Spezia e il caos delle sei sostituzioni.

Fonseca e Dzeko | Silvia Lore/Getty Images
Fonseca e Dzeko | Silvia Lore/Getty Images

L'attaccante ormai è un separato in casa dopo la lite con Paulo Fonseca, e sta continuando ad allenarsi in maniera individuale: la Roma sarebbe ben lieta di cederlo e risparmiare così il suo lauto ingaggio (il più alto della rosa con ben 7,5 milioni di euro), oltre a risolvere la questione e riportare la calma a Trigoria. Ma a pochi giorni dalla chiusura del mercato invernale e con pochissimi club disposti a spendere, una sua partenza appare quanto mai utopia. Nel caso in cui avvenisse il "miracolo", però, ci sarebbe già il nome del suo sostituto.

Olivier Giroud | Marc Atkins/Getty Images
Olivier Giroud | Marc Atkins/Getty Images

Secondo il Corriere dello Sport potrebbe essere Olivier Giroud, coetaneo del bosniaco e figura ideale per guidare l'attacco giallorosso. Certo, per vederlo nella Capitale dovrebbero verificarsi due fattori: un arrivo rigorosamente in prestito e il sì di Tuchel, nuovo allenatore del Chelsea. C'è però un altro scenario, che però al momento appare davvero difficilissimo: quello di una riappacificazione tra Fonseca e Dzeko, almeno per arrivare a fine stagione, quando ci sarà un addio auspicato da entrambe le parti.

Segui 90min su Facebook, Instagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo della Roma e della Serie A.