Lockdown in 28 comuni molisani: il provvedimento del governatore

·1 minuto per la lettura
Perugia Terni zona rossa
Perugia Terni zona rossa

Il governatore del Molise Donato Toma ha emanato un’ordinanza con cui istituisce la zona rossa fino al 21 febbraio 2021 in 28 comuni della regione. La decisione è stata presa dopo che nei giorni scorsi in alcuni piccoli centri della zona erano state introdotte misure restrittive.

Zona rossa nei comuni del basso Molise

L’ordinanza riguarda oltre a Termoli, i seguenti comuni: Campomarino, Acquaviva Collecroce, Casacalenda, Castelmauro, Civitacampomarano, Colletorto, Guardialfiera, Guglionesi, Larino, Mafalda, Montecilfone, Montefalcone del Sannio, Montemitro, Montenero di Bisaccia, Montorio nei Frentani, Palata, Petacciato, Portocannone, Ripabottoni, Rotello, San Felice del Molise, San Giacomo degli Schiavoni, San Giuliano di Puglia, San Martino in Pensilis, Santa Croce di Magliano, Tavenna e Ururi.

Il resto della regione è invece in zona gialla come specificato nell’ordinanza emanata da Speranza venerdì 4 febbraio. Il Molise non è l’unico territorio in cui l’amministrazione ha imposto misure più restrittive di quelle nazionali. In Sicilia Nello Musumeci ha istituito la zona rossa nel comune di Totorici e in Umbria Donatella Tesei l’ha introdotta in tutti i comuni della provincia di Perugia e in sei della provincia di Terni.

Stessa disposizione hanno emanato Eugenio Giani in Toscana per il comune di Chiusi, in provincia di Siena, e Marco Marsilio in Abruzzo per Tocco da Casauria, Atessa e San Giovanni Teatino. Costui ha inoltre imposto il ritorno della didattica a distanza in tutte le scuole superiori della regione.