Lockdown nazionale di tre settimane: la nuova ipotesi

·1 minuto per la lettura
Umbria Lazio rischio zona rossa
Umbria Lazio rischio zona rossa

Una super zona rossa per limitare il diffondersi del contagio e accelerare contestualmente sulla campagna vaccinale: è la nuova ipotesi allo studio del governo, che oggi si riunirà in un vertice con gli esperti del Cts, per il periodo precedente e seguente le vacanze di Pasqua. Si tratterebbe in sostanza di un nuovo lockdown nazionale con le misure attualmente in vigore per la fascia rossa allargate a tutta Italia:

Cos’è la super zona rossa

La stretta potrebbe arrivare per frenare la circolazione dell’infezione e scongiurare che le festività, tra ricongiungimenti familiari e assembramenti, possano produrre lo stesso effetto delle precedenti vacanze estive. Se la politica dovesse optare per questa soluzione drastica, già chiesta diverso tempo fa da Ricciardi, per tre o quattro settimane l’intero territorio nazionale potrebbe finire in fascia rossa.

Ciò vorrebbe dire per tutti, anche per chi risiede in aree con una minor incidenza e una situazione epidemiologica migliore, potrebbe essere vietato ogni spostamento non motivato da comprovate esigenze. A ciò si aggiungerebbe la chiusura di tutte le scuole di ogni ordine e grado e quella degli esercizi commerciali ritenuti non di prima necessità. Senza contare che salterebbe la riapertura di cinema e teatri prevista per il 27 marzo per i territori in zona gialla.

Allo studio del governo e degli esperti ci sono comunque anche ipotesi meno restrittive tra cui un lockdown ridotto ai weekend e ai giorni festivi, l’estensione della zona arancione a tutto il territorio nazionale, la didattica a distanza per tutti gli studenti e l’anticipazione del coprifuoco di due/tre ore.