L’Olimpico di Roma si accende per Venditti e De Gregori

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 18 giu. (askanews) - Roma dice grazie ad Antonello Venditti e a Francesco De Gregori. Due amici, due artisti che si stimano e sono affini: "Francesco e la sua musica fanno parte della mia vita, i suoi successi sono stati i miei, siamo come due fratelli, con alti e bassi, ma resta la fratellanza anche se non abbiamo una vita artistica in comune". Quarantaquattromila fan in uno Stadio Olimpico tutto esaurito per applaudire le 32 canzoni in scaletta, una carrellata di musica del grande cantautorato italiano, con un omaggio a Lucio Dalla. "Sono cinquant'anni dall'uscita del primo album ma non avevamo pensato a un concerto anniversario, è successo, abbiamo iniziato a lavorare a questo evento quattro anni fa. Noi non abbiamo niente da dimostrare, siamo due amici che suonano insieme", ha detto Francesco De Gregori. Per il grande debutto a Roma, Venditti ha ancora una volta dichiarato tutto il suo amore per la Capitale "Roma ha i suoi difetti ma è la città più bella del mondo". Mezzo secolo di storia della musica portati sul palco da due ex ragazzi, che hanno ancora tanto da dire e da dare con loro arte. "Non siamo dei sopravvissuti, mi sento ancora creativo e sono qui per godermela fino in fondo. Non ho ne' rimorsi ne' rimpianti" ha voluto precisare Venditti, con la sua immancabile sigaretta in mano. Mai scontati e travolgenti in una serie di brani difficili da incasellare tra pop, rock, canzone d'autore, dei classici che parlano a tutti e sanno arrivare al cuore. "Speriamo che il pubblico si alzi e faccia festa, perché questa è la nostra festa" ha concluso De Gregori. In scaletta c'è l'impegno sociale di tanti tanti anni di battaglie ma non si parola apertamente di guerra e attualità. "Fare una canzone ad hoc contro la guerra sarebbe stata demagogia" taglia corto Venditti, "le canzoni hanno le ali e ognuno attribuisce loro un significato a seconda della situazione" gli fa eco De Gregori. Filosofi e falegnami, onesti intellettualmente, l'anagrafe per loro è solo una mera questione di numeri, è la musica a fare la differenza. Da luglio, i due artisti saranno protagonisti di lunga tournée,"VENDITTI & DE GREGORI", nelle più importanti location all'aperto d'Italia, tra cui due date all'Arena di Verona.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli