L'olio di semi di canapa sprigiona le sue migliori proprietà se usato a crudo in cucina

Di Redazione Digital
·2 minuto per la lettura
Photo credit: Joanna Kosinska on Unsplash
Photo credit: Joanna Kosinska on Unsplash

From ELLE

Per gustare al meglio l'olio di canapa c'è solo una regola: dev'essere utilizzato a crudo. L'olio di canapa è un valido sostituto del classico d'oliva e ha anzi molte proprietà benefiche. Di colore verde chiaro e sapore delicato, è ideale da usare in cucina e per il suo alto apporto energetico è perfetto sia per chi si attiene a una dieta vegana che per chi ne segue una proteica. Questo prodotto si ottiene dalla spremitura a freddo dei semi di canapa ed è un ottimo alleato per la nostra salute, tanto che viene consigliato come rimedio per abbassare il colesterolo, ma anche per curare dermatiti e imperfezioni della pelle, poiché può essere impiegato come cosmetico.

A livello alimentare, l'olio di canapa è ricco di acidi grassi polinsaturi, contiene omega 6 e omega 3 e ha anche un buon apporto di vitamine, in particolare la E, e sali minerali quali magnesio, potassio e calcio. Questo prodotto è perciò completamente sicuro per la nostra salute, infatti ha ricevuto anche l'approvazione del Ministero della Salute italiano. Perciò si può trovare senza problemi nei negozi di alimentari e presso rivenditori specializzati.

Photo credit: Mint Images - Britt Chudleigh - Getty Images
Photo credit: Mint Images - Britt Chudleigh - Getty Images

Olio di canapa, come si utilizza in cucina

Dicevamo che l'olio di canapa dà il suo meglio se utilizzato a crudo, di modo che le sue proprietà organolettiche si possano esprimere al massimo. Ecco perché in cucina è perfetto per fare da condimento ai nostri piatti più sfiziosi. Il consiglio perciò è di utilizzare l'olio di canapa per insalate e pinzimoni, magari aromatizzando l'olio stesso con erbe aromatiche fresche come alloro e rosmarino. Per chi desidera integrare questo alimento in una dieta vegana, allora sappiate che è ottimo anche per condire tofu o zuppe fredde come il gazpacho.

Preparazioni più complesse possono essere pesti e creme in cui utilizzare l'olio di semi di canapa come sostituto di quello d'oliva, per conferire una texture più leggere al risultato finale. Gustoso anche se impiegato nella panificazione: le focaccine ai semi e olio di canapa svolteranno i vostri aperitivi casalinghi. Cosa occorre? Acqua, latte, olio di canapa, sale, farina di canapa, lievito di birra, semi di canapa. Il risultato sarà morbidissimo e molto simile a quello di una focaccia integrale. Provare per credere!