Lombardia: 114 mln per 33 progetti legati all'innovazione

Lzp

Milano, 8 ott. (askanews) - Sono 33 i progetti d'eccellenza finanziati dalla Regione Lombardia con un contributo complessivo di 114,5 milioni di euro. Con una delibera approvata, su proposta del vicepresidente Fabrizio Sala, la Giunta ha deciso di incrementare con uno stanziamento di ulteriori 44,5 milioni le risorse complessive mirate a sostenere il Bando Call Hub Ricerca e Innovazione, che prevede il sostegno a gruppi di imprese e università. I 33 progetti ammessi (sui 78 che avevano presentato domanda) saranno così finanziati generando un investimento complessivo sul territorio, tra risorse pubbliche e private, di oltre 250 milioni di euro.

"Sono progetti unici al mondo che cambieranno la vita dei cittadini toccando diversi ambiti tra cui salute, sostenibilità, manifattura avanzata, smart mobility, connettività, nutrizione e cultura" - ha detto Fabrizio Sala vicepresidente di Regione Lombardia e assessore alla Ricerca, Innovazione, Università, Export e Internazionalizzazione.

"Il tasso di innovazione è estremamente elevato e abbiamo stimato che circa il 35% di questi progetti registrerà almeno un nuovo brevetto", ha aggiunto Sala.

In tema di salute, nello specifico, i progetti presentati permetteranno lo sviluppo di nuovi farmaci e terapie innovative, con modelli predittivi e approcci diagnostici personalizzati, per tantissime patologie. Verranno applicate le tecnologie più avanzate, come la stampa 3D accoppiata a sistemi anatomici, e sviluppati nuovi protocolli per la condivisione e standardizzazione delle procedure di raccolta, trasporto, analisi e trattamento dei campioni biologici e dei dati clinici (biobanca), affinché possano concretizzarsi le promesse di prevenzione individualizzata e diagnosi precoce aperte dagli straordinari sviluppi della genomica nell'ultimo decennio.

Tra i progetti vincitori anche quello di un'etichetta intelligente, capace di adattare il suo messaggio a seconda di stimoli esterni, modificando, ad esempio, la scadenza di un prodotto in relazione al suo stato di conservazione e lampeggiare se in prossimità del termine di scadenza o se in cattivo stato di conservazione. O ancora il drone per il trasporto farmaci in condizioni di emergenza e i superfood, alimenti nutrizionalmente migliorati, in grado anche di rispondere a specifiche problematiche di salute dei pazienti.

Nel bando sono coinvolti più di 200 partner: 45 grandi imprese, 102 MPMI, 57 organismi di ricerca. Si tratta di partenariati ben strutturati a cui partecipano anche le tante imprese lombarde piccole per dimensione ma grandissime per competenze tecniche: ben 80 micro e piccole imprese, tra cui 5 start up innovative. Da subito inizia la fase di negoziazione tra Regione Lombardia e i partenariati, per affinare insieme i progetti e sottoscrivere gli Accordi. Dal momento della firma, i progetti dovranno concludersi in 30 mesi (due anni e mezzo). Sulla Piattaforma Open Innovation sarà sempre possibile trovare assistenza e conoscere gli sviluppi di tutti i progetti.