Lombardia, 900.000 euro per educazione verde nei parchi regionali

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 3 feb. (askanews) - La Regione Lombardia ha approvato, su proposta degli assessori Fabio Rolfi (Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi) e Raffaele Cattaneo (Ambiente e Clima), il nuovo programma pluriennale 2021-2023 per iniziative di educazione ambientale e di valorizzazione delle aree protette regionali. Il piano sarà finanziato con 900.000 euro che serviranno a sostenere progetti di sensibilizzazione ambientale rivolti a studenti e a cittadini.

"La Lombardia - ha dichiarato Rolfi - conta aree protette straordinarie che vogliamo valorizzare al meglio e far conoscere sia ai lombardi che ai turisti, anche in proiezione futura, visto che gli effetti del post Covid si faranno sentire anche sugli spostamenti e sulla ricerca di mete che siano a stretto contatto con la natura, con la cultura e la storia della nostra regione".

"Intendiamo proteggere il capitale naturale e paesaggistico della Lombardia - ha sottolineato - per conservare e ripristinare la biodiversità. Non si tratta di uno stanziamento fine a sé stesso, ma di un investimento su iniziative che possano essere spendibili anche in chiave comunicativa per una Lombardia sempre più ecosostenibile, rivolta ai giovani, alle nuove tecnologie e con una crescente sensibilità ambientale".

"La sensibilizzazione verso le aree protette - ha proseguito Cattaneo - rappresenta un'iniziativa di educazione ambientale che si colloca all'interno delle politiche a sostegno all'ambiente promosse dalla nostra Regione. È fondamentale aumentare la consapevolezza di tutti sull'importanza e sulla centralità per il nostro futuro di temi come la biodiversità e la tutela dei sistemi verdi, due aspetti fondamentali nel contesto dello sviluppo sostenibile".

"Questo - ha aggiunto - in un'ottica di sostegno a iniziative concrete che tutelano il patrimonio ambientale della nostra regione, che si rendono necessarie per aiutare i nostri giovani a sviluppare la consapevolezza verso la sostenibilità ambientale".