Lombardia, al via vaccinazioni pazienti con particolari fragilità

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 17 mar. (askanews) - Inizieranno in Lombardia questa settimana le vaccinazioni dei pazienti con particolari fragilità, per esempio i malati oncologici o i grandi obesi, che sono in trattamento presso gli ospedali lombardi. Lo ha annunciato il direttore generale al Welfare Giovanni Pavesi in un'audizione in Commissione.

"Abbiamo fornito alle Ats le tabelle delle malattie che riguardano i pazienti con particolare fragilità", ha spiegato Pavesi. Si tratta "categorie vulnerabili che abbiamo declinato in maniera molto analitica" di "pazienti fragili che sono nella maggioranza dei casi in carico agli ospedali. Abbiamo chiesto ai reparti, e da domani partiremo, di fornire alle Ats l'elenco dei pazienti da chiamare. Le Ats forniranno le dosi vaccinali per questi pazienti, con Pfizer e con Moderna, e da questa settimana verranno chiamati per essere vaccinati".

Non tutti i ricoverati negli ospedali verranno vaccinati. "Ovvio che uno scompenso cardiaco facciamo fatica a metterlo dentro - ha detto Pavesi - Per esempio, l'obesità abbiamo focalizzato le grandi obesità. Abbiamo circoscritto le categorie".

Per i pazienti che non sono in relazione con gli ospedali, "è importante il contatto con il medico di base, attraverso cui verrà organizzata la vaccinazione".