Lombardia, approvate legge ordimentale e legge di semplificazione

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 10 mag. (askanews) - Aggiornare, modificare, semplificare norme che riguardano tutti i principali settori delle politiche regionali: sono questi gli obiettivi delle leggi "ordinamentale" e "di semplificazione" approvate oggi a maggioranza dal Consiglio regionale nel corso di una giornata di lavori con votazioni che hanno interessato complessivamente oltre 120 emendamenti, una quarantina di ordini del giorno, due questioni pregiudiziali e 34 articoli. Si è così concluso un iter che nelle scorse settimane ha interessato tutte le Commissioni consiliari, ciascuna per le proprie competenze chiamata a esprimere un parere sulle nuove leggi.

La legge di revisione ordinamentale prevede che ogni anno dalla Giunta vengano proposte due leggi di revisione ordinamentale con l'obiettivo di aggiornare la normativa vigente. La legge approvata oggi con 41 voti a favore, 19 contrari e nessun astenuto è la prima relativa all'anno in corso e interviene negli ambiti istituzionale, economico, territoriale e relativamente agli impegni col Governo (sanità). Diversi articoli sono dedicati a interventi di modifica o integrazione di norme al fine di semplificare procedure e chiarire determinate enunciazioni. Per esempio vengono previste regole più snelle in tema di attività dei servizi per il lavoro e i centri per l'impiego e interventi di chiarimento vengono stabiliti per quanto riguarda i collaudi dei lavori pubblici. Vi è poi la necessità di allineare la normativa regionale a quella statale, come nel caso che riguarda le procedure per la formazione dei bilanci delle Comunità montane.

Il tema della sanità è stato inserito nell'articolo 10. Tra le novità, introdotte su richiesta dal Governo e concordate tra Regione e Ministero "in ottemperanza del principio di leale collaborazione istituzionale", si segnalano l'estensione della presa in carico anche ai pediatri; l'abrogazione del fondo di telemedicina che comunque verrà istituito su iniziativa della Giunta; il ricollocamento in capo alla Regione dell'accreditamento delle strutture sanitarie e socio sanitarie demandando alle ATS lo svolgimento della sola istruttoria; la revisione dei termini per la stabilizzazione delle sperimentazioni gestionali; la valorizzazione della figura dell'ottico escludendo quella dell'ottico optometrista; il raccordo del sistema di remunerazione DRG con quello statale; una diminuzione di 100 milioni di euro della norma finanziaria (risorse destinate alla costruzione di case e ospedali di comunità che Regione intende comunque stanziare autonomamente); la norma che prevede che la Commissione regionale individui le candidature più adatte in un numero tra il quadruplo e il quintuplo dei direttori da nominare.

La legge ordinamentale chiarisce alcune norme riguardanti l'attività delle aziende agrituristiche e stabilisce che le disposizioni per la promozione dell'enoturismo vengano estese all'oleoturismo: valorizzare attività importanti legate a carattere esclusivo al territorio lombardo come per esempio la produzione dell'olio extravergine di oliva Laghi Lombardi DOP e dell'olio extravergine di oliva Garda DOP. Con un emendamento è stata introdotta l'assimilazione ai prodotti di origine locale somministrati negli agriturismi anche alle carni provenienti da Consorzi e Associazioni di produttori di carne bovina. (segue)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli