Lombardia, approvato piano per recupero delle miniere dismesse

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 20 apr. (askanews) - Il Consiglio regionale della Lombardia ha approvato all'unanimità il Programma regionale per il recupero e la valorizzazione del patrimonio minerario dismesso, in attuazione della legge regionale 10 dicembre 2009, n. 28, che disciplina, in un quadro di sviluppo sostenibile, le attività di utilizzo e valorizzazione del patrimonio minerario dismesso. Il piano, oltre a definire le linee e gli indirizzi per lo sviluppo delle attività avviate e da avviare, tiene conto delle specifiche realtà locali e delle necessità di sviluppo e salvaguardia dei giacimenti minerari non ancora esauriti e della possibilità di ripresa produttiva.

Da ricordare che la legge regionale, introduce un concetto innovativo per la valorizzazione del patrimonio minerario dismesso in Lombardia, con una connotazione originale, nel novero degli studi di settore su queste discipline. All'art. 3, infatti, istituisce i Parchi Geominerari, individuati quali ambiti territoriali caratterizzati dallo sviluppo delle attività minerarie dismesse secondo principi di unitarietà delle tecniche minerarie adottate, delle tecnologie di estrazione e lavorazione del minerale estratto, delle iniziative economiche ed industriali connesse con quelle minerarie e delle potenzialità di valorizzazione coordinata con interventi pubblico-privato.

Si tratta di un provvedimento che, come ha ricordato il relatore, può rappresentare un prezioso volano per il turismo. Approvato anche un ordine del giorno collegato, presentato dal capogruppo leghista Roberto Anelli e dal consigliere Mauro Piazza (Forza Italia) e sottoscritto pure dal Gruppo del PD, che impegna la Giunta a trovare ulteriori risorse per valorizzare il percorso individuato dalla Pda.