In Lombardia arriva numero unico 116.117 per continuit assistenza

Lme
·1 minuto per la lettura

Milano, 20 lug. (askanews) - E' stato presentato oggi in Regione Lombardia il Servizio Unico per la continuit assistenziale e l'assistenza sanitaria non urgente in Lombardia, un nuovo numero telefonico europeo, 116.117, che offre supporto come avveniva in precedenza con la guardia medica. "Si tratta - ha detto in conferenza stampa l'assessore al Welfare di Regione Lombardia Giulio Gallera - di un lavoro sviluppato nel corso di anni, che vede la partenza stasera in tutta la Lombardia con l'eccezione del territorio di Brescia, dove partir la settimana prossima. Siamo i primi in Italia ad attivarlo e siamo orgogliosi del grande sforzo organizzativo fatto qui in Lombardia". Il progetto stato poi spiegato pi nel dettaglio dal direttore generale di AREU Lombardia, Alberto Zoli. "Si tratta - ha spiegato - di un numero europeo, gratuito, chiamabile da rete fissa e rete mobile, sempre attivo. Qui si raccolgono le chiamate che poi vengono smistate dagli operatori. Si garantisce assistenza e consulenza sanitaria e ci sar sempre un operatore e non un risponditore automatico". Il numero 116.117 - ha aggiunto Zoli - comprende tutto ci che non rientra nel soccorso e tutto ci che non si pu fare quando il proprio medico di base non operativo. Un'unica centrale di risposta stata disposta per tutta la Regione Lombardia. Il servizio inoltre, essendo destinato anche ai turisti e agli stranieri, offre anche un interprete telefonico in diretta. In caso di grave criticit, inoltre, la chiamata pu essere inoltrata direttamente al 118. Due sono quindi i punti centrali: l'attivazione di un nuovo numero unico europeo che ora riguarda le richieste sanitarie non urgenti e, aspetto particolarmente significativo dopo l'emergenza Covid e le discussioni sul ruolo dell'assistenza territoriale, il nuovo servizio rimette l'attenzione sulla continuit assistenziale e la medicina del territorio.