Lombardia, Bolognini in via Bolla: "Favorire inclusione sociale"

Red-Mch

Milano, 22 ago. (askanews) - Sopralluogo tra le case popolari di via Bolla, di proprietà di Aler Milano, per l'assessore della Regione Lombardia alle Politiche sociali, Stefano Bolognini. "Con la nostra presenza - ha sottolineato Bolognini - vogliamo far sentire ai cittadini la vicinanza delle istituzioni, anche in agosto. La Regione non va in vacanza, è sempre attenta alle esigenze dei più deboli e sensibile verso chi si trova in difficoltà. Visite come questa ci permettono di avere il polso della situazione in tempo reale e di progettare con più coerenza il futuro insieme ai cittadini".

Le "grandi piaghe di questo complesso abitativo sono l'abusivismo e la morosità: su 244 famiglie che abitano qui - ha attaccato Bolognini - 90 occupano l'alloggio senza averne titolo e solo 66 pagano con regolarità il canone".

L'assessore ha spiegato che "Aler punta a rigenerare questi palazzi e a favorire l'inclusione sociale. Gli spazi comuni dovranno essere destinati ad attività che aiutino a creare e consolidare le relazioni tra gli abitanti, la legalità e il benessere. In questo quadro, assumerà una rilevanza fondamentale il cosiddetto 'mix abitativo'".

Bolognini ha poi ricordato che "dopo l'estate avremo a Milano le prime assegnazioni di case popolari Aler secondo il nuovo regolamento che prevede punteggi addizionali ai residenti da tanti anni, ad anziani, disabili, nuclei famigliari con un solo genitore a causa di separazioni, ai rappresentanti delle Forze dell'Ordine, con una riserva sino al 10% degli alloggi disponibili".