Lombardia, botta e risposta S. Donato e Regione su pagamenti Covid

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 6 ott. (askanews) - Il gruppo San Donato ha chiuso il bilancio 2020 con "una perdita di 62 milioni di euro" ed è in attesa del pagamento di "compensazione tarrifarie" sulle prestazioni contro il Covid da parte della Regione Lombardia. "La Regione Lombardia ci deve ancora 70 milioni", ha affermato oggi il vicepresidente del Gruppo San Donato Paolo Rotelli, Vice presidente del gruppo San Donato, alla presentazione della nuova governance, della semplificazione dell'assetto societario e dei risultati del gruppo.

Pronta la replica della Regione, che in merito ai mancati pagamenti in una nota ha precisato che senza la pubblicazione del decreto da parte dei ministeri dell'Economia e della Salute non può procedere all'erogazione: "La Direzione generale Welfare precisa che Ministero Economia e Finanze e Ministero Salute hanno, al momento, solo elaborato il decreto interministeriale che disciplina le maggiorazioni tariffarie e le funzioni COVID, vagliato in Commissione Salute delle Regioni a metà luglio".

"Tale decreto, ad oggi - prosegue la nota - non risulta ancora pubblicato in Gazzetta Ufficiale e pertanto Regione Lombardia non può procedere ad alcun pagamento". "Regione Lombardia - conclude la nota - ha comunque sollecitamente attivato un tavolo di lavoro paritetico con ATS ed erogatori privati, che ha già definito le modalità applicative delle tariffe".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli