Lombardia, Cattaneo: efficaci le nostre misure anti-inquinamento

red-fcz

Milano, 7 ago. (askanews) - "Le politiche messe in campo da Regione Lombardia e dalle regioni del Bacino padano, che da tempo lottano contro l'inquinamento atmosferico, sono efficaci". Così l'assessore regionale all'Ambiente, Raffaele Cattaneo, commenta i risultati dello studio effettuato da Cnr e Università degli Studi che ha evidenziato un netto miglioramento della qualità dell'aria a Milano negli ultimi 40 anni. "Un'ottima notizia", secondo Cattaneo che sottolinea: "Le misure adottate in questi anni da Regione Lombardia hanno contribuito al miglioramento della qualità dell'aria, oggi di gran lunga più respirabile rispetto a 10 o 20 anni fa e decisamente migliore rispetto a 30 o 40 anni fa".

Per l'assessore, è l'occasione per ricordare i recenti provvedimenti adottati dalla giunta regionale per la qualità dell'aria. A partire dal progetto sperimentale MoVe-In (monitoraggio veicoli inquinanti), presentato la scorsa settimana, che consentirà agli automobilisti che fanno un uso limitato dei veicoli più inquinanti di ottenere una deroga chilometrica alle limitazioni della circolazione (da 1000 a 7000 km/anno a seconda delle motorizzazioni, 9000 km/anno per i veicoli commerciali). "Pensiamo al miglioramento della qualità dell'aria - osserva l'assessore - ma non vogliamo penalizzare eccessivamente quelle persone che rischiamo di essere emarginate dai provvedimenti. Limitiamo le emissioni, ma senza impedire la mobilità".

Regione Lombardia ha inoltre stanziato 26,5 milioni di euro di incentivi per la sostituzione dei veicoli più inquinanti nel periodo 2019-2020. Incentivi che, sottolinea Cattaneo, "non saranno più legati alle tecnologie motoristiche, ma ai limiti di inquinamento". I veicoli con le performance migliori potranno ottenere fino a 8000 euro. "Migliorare la qualità dell'aria è una priorità mia e di questa amministrazione - afferma ancora il titolare lombardo all'Ambiente -. Laddove abbiamo messo in campo politiche, i risultati si vedono, il che ci fa ritenere che nel futuro dobbiamo proseguire su questa strada".