Lombardia, consigliera regionale Patrizia Baffi passa da Iv a Fdi

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano , 19 apr. (askanews) - In Lombardia l'unica consigliera regionale di Italia Viva, Patrizia Baffi, ha annunciato il passaggio a FdI. Già eletta nel Pd, l'ex renziana Baffi, originaria di Codogno (Lodi) è stata a lungo al centro di una disputa tra maggioranza e opposizione sulla presidenza della Commissione regionale d'inchiesta sul Covid. "In questi mesi di confronto con FdI ho potuto toccare con mano che lealtà correttezza e rispetto sono valori fondanti in questa comunità politica" ha commentato Baffi.

"Nella mia Codogno il 21 febbraio 2020 ho visto la morte mentre in televisione si continuava a dire che la vita doveva continuare come prima. Questo non è un atto d'accusa, ma quando sono tornata in Regione ad aprile ho sentito dentro di me ancora più forte dopo questa esperienza l'esigenza di dare delle risposte".

"Da oggi e fino alla fine lavorerò per far rialzare la Lombardia, mi pongo in punta di piedi dentro un progetto estremamente innovativo grazie alla leadership di Giorgia Meloni e il suo approccio pragmatico" ha proseguito.

"Ha avuto il coraggio di essere all'opposizione del governo Draghi, una posizione scomoda, il coraggio e la concretezza sono elementi che già condividevo, come quella di avere la famiglia al centro. Questa è solo la partenza, adesso mi metto al lavoro per far rialzare la Lombardia" ha continuato.

"Con Italia Viva ci siamo allontanati sulle mozioni di sfiducia e sulla commissione d'inchiesta Covid. Il mio obiettivo è far rialzare la Lombardia, quello del centrosinistra, legittimo, è di conquistarla" ha concluso.