Lombardia, De Corato a Majorino: senza Moratti non esisterebbe Sala

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 7 gen. (askanews) - "Anche lo statista Majorino ha voluto dire la sua su Letizia Moratti provando a demolire la sua figura...L'europarlamentare glissa su Expo 2015 dimenticandosi del fatto che se non ci fosse stata Letizia Moratti l'esposizione non si sarebbe svolta a Milano e oggi Sala sarebbe ricordato come uno dei tanti direttori del Comune. E molto probabilmente non esisterebbe come personaggio pubblico". Così in una nota l'ex vicesindaco di Milano, Riccardo De Corato, risponde all'europarlamentare Pd Pierfrancesco Majorino che in mattinata si è detto critico con la scelta della Regione di affidare a Letizia Moratti la guida del Welfare lombardo.

Sul conti di Palazzo Marino sotto la guida Moratti, ha detto De Corato, "Majorino dovrebbe avere l'onestà intellettuale di ricordare che nel quinquennio Moratti lo Stato, per non rischiare di fare la fine della Grecia, tagliò drasticamente i trasferimenti ai comuni e impose loro, allo stesso tempo, il rispetto di rigidi patti di stabilità che ne hanno fortemente vincolato l'operatività".