Lombardia, da Antimafia primo via libera a indagine su droga

Red-Mch

Milano, 23 gen. (askanews) - Unanime via libera in Commissione speciale Antimafia alla richiesta presentata dal vice presidente Alex Galizzi di poter svolgere una indagine conoscitiva sul "traffico di stupefacenti e sostanze psicotrope sul territorio lombardo, legato anche al riciclo dei proventi in denaro". La proposta dovrà ora passare per all'Ufficio di presidenza del Consiglio regionale.

"Vogliamo attivare una indagine conoscitiva sul tema del traffico di droghe per ottenere una maggiore conoscenza del fenomeno sul territorio regionale e naturalmente per formulare proposte e individuare soluzioni finalizzate alla prevenzione e al contrasto", ha spiegato la presidente della commissione speciale Antimafia, Monica Forte.

La relazione che accompagna la richiesta sottolinea come particolare urgenza emerga anche dal diffondersi di nuove sostanze riconducibili al mercato degli oppiacei sintetici e a nuovi stupefacenti di forte impatto sulla salute come il fentanyl.

L'indagine conoscitiva durerà nove mesi dal momento della sua istituzione, durante i quali i consiglieri regionali potranno collaborare con prefetture, questure, comandi di polizie locali e reparti speciali antidroga. Dopo aver raccolto e analizzato la documentazione, alla luce degli incontri con gli esperti i componenti della commissione produrranno una relazione conclusiva.