Lombardia, da Regione 2 mln per recupero spazi verdi compromessi

·2 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 29 giu. (askanews) - La Giunta della Regione Lombardia, su proposta dell'assessore all'Ambiente e Clima Raffaele Cattaneo, ha approvato uno stanziamento di 2 milioni di euro in tre anni (2021 - 300.000 euro; 2022- 850.000 e 2023 - 850.000) a Ersaf per la realizzazione di interventi in aree del demanio regionale di proprietà e nei 'Siti Natura 2000' in gestione. Si tratta, in particolare, di opere di salvaguardia della biodiversità, connessioni ecologiche e rinaturalizzazione. "Il nostro obiettivo - ha scritto Cattaneo in una nota - è valorizzare il capitale naturale lombardo e salvaguardare la biodiversità dei nostri territori. Ciò mediante l'aggiornamento del piano di attività dell'Ente per i servizi all'agricoltura e alle foreste (Ersaf) e il 'prospetto di raccordo 2021/2023' delle misure di conservazione previste nel quadro di azioni prioritarie dei nostri Piani di assestamento forestale (Paf)".

Gli interventi saranno effettuati nelle aree boschive di proprietà regionale in gestione ad Ersaf, in coerenza con il Quadro delle azioni prioritarie Paf (https://bit.ly/3hh7JHD) per le aree di Rete Natura 2000, così da incrementare le connessioni ecologiche e la biodiversità. "La nostra azione - ha aggiunto l'assessore all'Ambiente e Clima di Regione Lombardia - fa particolare riferimento al ripristino di specie e al rafforzamento delle connessioni verdi negli habitat più compromessi. Come pure agli interventi volti a migliorare la fruizione dei siti. Ed infine ad azioni specifiche per migliorare lo stato di conservazione".

Di seguito sono indicati gli obiettivi che persegue l'intervento approvato: contribuire all'attuazione delle Strategie della biodiversità europea e regionale e della Strategia regionale per lo sviluppo sostenibile; concorrere alla realizzazione del Programma regionale di sviluppo; attuare il Quadro di azioni prioritarie Paf 2021-2027, approvato il 21 settembre 2020; investire sul capitale naturale del demanio regionale, dei siti Natura 2000 gestiti da Ersaf e del Parco dello Stelvio, oltre che sugli hotspot di biodiversità agricola nelle aziende in gestione all'Ente; contribuire all'incremento della resilienza degli ecosistemi del demanio regionale e dei siti Natura 2000.

C'è poi l'obiettivo di cooperare allo sviluppo di azioni per la produzione dei servizi ecosistemici nelle aree Natura 2000; quello di aiutare lo sviluppo socio-economico dei territori regionali interessati dagli interventi, anche attraverso l'impiego di maestranze locali e il coinvolgimento di consorzi forestali, imprese boschive e agricole; infine quello di dare attuazione alla Carta delle foreste di Lombardia, firmata il 28 novembre 2019.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli