Lombardia: da Regione 200mila euro per videosorveglianza in case Aler

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Milano, 13 ott. (Adnkronos) – Regione Lombardia ha stanziato 200mila euro da destinare alle Aler lombarde per aumentare la sicurezza nei quartieri ‘a rischio’. La delibera approvata dalla giunta su proposta dall’assessorato alla Sicurezza, Immigrazione e Polizia locale, di concerto con l’assessorato alla Casa e all’Housing sociale consente alle singole Aler di acquistare e installare impianti di videosorveglianza e concorrere al sostengo per le spese sostenute per attività di vigilanza privata.

"L’obiettivo è quello di aumentare le condizioni di sicurezza negli ambiti urbani occupati da alloggi di edilizia residenziale pubblica, mediante l’aumento della vigilanza privata e il ricorso agli impianti di videosorveglianza che permettano di prevenire e identificare i responsabili di furti, vandalismo, danneggiamento al patrimonio immobiliare".

Entro 15 giorni dalla pubblicazione della deliberazione le Aler interessate dovranno inviare alla Regione Lombardia, Direzione Generale Sicurezza, le proprie proposte progettuali per i territori di competenza.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli