Lombardia, da Regione 3,6 mln euro per stazioni carabinieri

Mda

Milano, 29 lug. (askanews) - E' stato approvato dal Consiglio regionale lombardo un emendamento che stanzia 3,6 milioni di euro per l'avvio e la realizzazione degli interventi previsti nell'ambito di Accordi di programma per la riqualificazione di caserme esistenti o per la realizzazione di nuovi presidi in Lombardia.

Le risorse sono ripartite in tre annualità: 1,5 milioni nel 2019, 1,4 milioni nel 2020 e 700.000 euro nel 2021. Le risorse stanziate serviranno a finanziare, tra gli altri, i lavori nelle caserme di Robbio e di Mede, in provincia di Pavia.

"Sono soddisfatto del fatto che, in maniera unanime, il Consiglio regionale si sia espresso positivamente su questo emendamento - ha spiegato l'assessore regionale agli Enti locali, Montagna, Piccoli Comuni e Programmazione negoziata Massimo Sertori - che ha come obiettivo di finanziare un vero e proprio programma di interventi identificati come prioritari per realizzare sul territorio lombardo nuove sedi per l'accasermamento dei reparti dell'Arma".

Attraverso lo strumento della Programmazione Negoziata, a partire dal 2018, Regione Lombardia è impegnata a sostenere interventi di elevato interesse regionale e territoriale e ha già finanziato le caserme di Clusone (BG), Stezzano (BG) e Cantù (CO), mentre sono in corso di approvazione gli Accordi di programma relativi ai presidi di Lodi Vecchio e di San Giovanni in Croce (CR), accordi ai quali Regione ha aderito lo scorso giugno.

"La sicurezza pubblica e la legalità sono temi molto sensibili - ha sottolineato Sertori - ai quali stiamo dedicando impegno e risorse importanti. Significativo infatti è che la Giunta Fontana continui nella pianificazione di iniziative infrastrutturali che mirino a rendere più agevole il compito di chi lavora per la nostra incolumità".

"L'obiettivo infatti - ha concluso - è quello di fornire maggiori servizi e una maggiore accessibilità a questi presidi, essenziali a garantire la sicurezza dei nostri cittadini e a mettere in campo azioni di prevenzione e di contrasto alla criminalità urbana".

"Abbiamo investito somme significative - ha affermato l'assessore regionale alla Sicurezza, Immigrazione e Polizia locale, Riccardo De Corato - cofinanziando la ristrutturazione e la costruzione di nuove caserme in Lombardia. Siamo particolarmente attenti a questo delicato tema. Vogliamo aumentare, anche attraverso questo tipo di interventi, la sicurezza urbana sui territori e contrastare la criminalità. La presenza dei Carabinieri è un segno tangibile e concreto di un presidio dello Stato".