Lombardia, dalla Regione altri 20 milioni per Its e Ifts

·2 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 5 lug. (askanews) - Per chi ha conseguito il diploma di istruzione secondaria superiore o il diploma professionale di tecnico conseguito nei percorsi di IeFP - Istruzione e Formazione Professionale in Lombardia si aggiungono nuove opportunità di scelte formative. Merito della delibera, approvata dalla Giunta regionale su proposta dell'assessore alla Formazione e Lavoro Melania Rizzoli, con cui sono stanziati altri 20 milioni di euro per l'alta formazione tecnica e professionale. Le risorse a disposizione, quindi, salgono a 60 milioni.

Ci saranno così a disposizione degli studenti quasi 100 corsi di Istruzione e Formazione Tecnica Superiore (IFTS) che rispondono alla richiesta proveniente dal mercato del lavoro di figure professionali in possesso di una formazione tecnica e professionale approfondita e mirata. L'offerta sarà ancora più ampia con i circa 200 corsi di Istruzione Tecnica Superiore (ITS) che permettono di accedere a una specializzazione tecnica di alto livello, progettata e realizzata in collaborazione con imprese, università, sistema scolastico e formativo.

"Il provvedimento adottato oggi - hanno commentato in una nota il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana e l'assessore Rizzoli - consentirà a Regione Lombardia di poter avviare sul proprio territorio per l'anno formativo 2021/2022 quasi 100 corsi IFTS e di raggiungere quasi 200 corsi ITS. Nel giro di un solo anno gli studenti di corsi ITS passeranno da circa 3.500 ad oltre 4.500 pari ad un incremento che sfiora il 30%".

"Regione Lombardia - ha aggiunto Fontana - non aspetta ma anticipa il Pnrr, attuandone i principi e iniziando fin da subito il percorso di moltiplicazione dei corsi Its che ci consentirà nel giro di pochi anni di agganciare gli standard dei migliori Paesi europei. Le Regioni giocano un ruolo fondamentale in questa partita e siamo certi che il Governo ne terrà conto per stabilire le regole rispetto al miliardo e mezzo di euro destinato a questo comparto".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli