Lombardia Film Commission, De Rosa: da un anno vogliamo chiarezza

Lme
·1 minuto per la lettura

Milano, 16 lug. (askanews) - "Ancora opacit nella gestione del denaro pubblico, da un anno che pretendiamo chiarezza. Un anno fa il Movimento Cinque Stelle aveva portato questa vicenda all'attenzione del Consiglio Regionale, ma le risposte fornite dalla Giunta non avevano fatto chiarezza su di una vicenda le cui opacit oggi si traducono nell'avvio di indagini da parte della magistratura e sembrerebbe anche di un fermo vero e proprio. Una volta la gestione del denaro pubblico da parte della Lega, partito che governa la nostra Regione, porta a indagini e opacit. Ogni volta che la Lega tocca soldi pubblici ci sono problemi, forse sarebbe meglio non farglieli gestire. La cui gestione del partito pi vecchio della scena politica italiana in tal senso in continuit con quanto fatto dai suoi predecessori. Torneremo a pretendere chiarezza. I cittadini hanno il diritto di sapere come mai Lombardia Film Commission ha pagato un capannone ad un prezzo doppio rispetto a quanto pagato, solo un anno prima, da Immobiliare Andromeda". Lo ha dichiarato il capogruppo del Movimento Cinque Stelle in Regione Lombardia Massimo De Rosa commentando la notizia del presunto fermo di Luca Sostegni liquidatore della societ Paloschi srl, che avrebbe venduto l'immobile ad Andromeda che a sua volta l'ha venduto alla Lombardia Film Commission.