Lombardia, Fontana: io il candidato di Meloni, già da aprile

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 9 nov. (askanews) - "Giorgia Meloni mi ha detto per la prima volta che sarei stato il candidato del centrodestra in Lombardia a fine aprile, quando è venuta a Milano per la convention di FdI. E me lo ha riconfermato più volte al telefono, anche recentemente. Lo stesso hanno fatto Matteo Salvini, il presidente Berlusconi e Maurizio Lupi". Lo afferma il governatore lombardo Attilio Fontana, in una intervista a La Stampa, replicando alla sua ex vice Letizia Moratti e spiegando che "se il mio nome non è stato ancora ufficializzato dalla coalizione è perchè si stanno definendo gli ultimi dettagli anche sulle altre regioni al voto".

Quanto agli equilibri interni al centrodestra, Fontana mostra serenità su un'eventuale maggioranza a trazione FdI: "In questi cinque anni la nostra coalizione è stata unita e non ci sono mai state fibrillazioni. La Lega è stata il primo partito ma non ha mai cercato di abusare della sua posizione. Immagino che lo stesso farebbe anche un eventuale nuovo socio di maggioranza".

Quanto alle critiche della sua ex vice, su sanità e fondi per la cultura, "non c'è niente di vero". Sulle liste d'attesa "le avevo messo a disposizione 100 milioni e dato carta bianca" mentre sulla cultura sosteniamo le eccellenze come la Scala e l'attività di base diffusa sul territorio. Magari non interessa al jet set ma è apprezzata dalle comunità".