Lombardia, Gallera: 9,7 milioni per 85 borse per giovani medici

Lme
·1 minuto per la lettura

Milano, 15 lug. (askanews) - "Regione Lombardia mette a disposizione 9.762.000 euro per la creazione di 85 contratti aggiuntivi di formazione destinati ai giovani medici che decidono di lavorare in Lombardia almeno tre anni dopo la specializzazione". Lo ha annunciato l'assessore al Welfare, Giulio Gallera, commentando una Delibera approvata ieri dalla Giunta Regionale. "I nuovi contratti di formazione - ha proseguito Gallera - si aggiungono alla quota lombarda delle borse di studio nazionali. Dal 2016 ad oggi, dal mio insediamento al Welfare, abbiamo intrapreso un percorso di rafforzamento delle opportunit formative specialistiche, passando dalle 35 borse regionali alle attuali 85. Un numero importante, che riusciamo a finanziare per il secondo anno consecutivo. L'obiettivo quello di colmare il gap che, da diversi anni, sta determinando una notevole difficolt nel reperimento dei medici negli ospedali della Lombardia- Oltre al finanziamento di contratti specialistici regionali nel recente passato abbiamo condotto, insieme alle altre Regioni, una forte campagna di sollecitazione nei confronti del Governo al fine di arrivare ad un sensibile aumento delle borse di studio nazionali". I fondi per le 85 borse di studio regionali si suddividono in cinque anni: 2.215.000 euro per ciascuna delle annualit 2020 e 2021, 2.210.000 per gli esercizi 2022 e 2023, 1.092.000 euro per il 2024. "A seguito di una accurata ricognizione delle discipline per le quali prevista una sofferenza maggiore in termini di organici - ha concluso Gallera - insieme ai rappresentanti delle universit lombarde abbiamo stabilito le specialit e gli atenei ai quali assegnare la possibilita' di attivare i contratti aggiuntivi di formazione medica, con un rafforzamento dell'area Anestesia, rianimazione, terapia intensiva e del dolore e delle discipline maggiormente legate all'emergenza Covid".