Lombardia, Girelli(Pd): interrogazione su nomina dg del Besta

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 17 apr. (askanews) - "La drammaticità del periodo storico, le difficoltà della popolazione e l'incertezza nel futuro prossimo richiedono serietà, trasparenza e rispetto delle regole da parte di chi amministra, ma la nomina del nuovo direttore generale dell'Istituto neurologico Besta va in opposta direzione". Lo ha scritto in una nota Gianni Girelli, presidente della Commissione d'inchiesta Covid19 del Consiglio regionale della Lombardia, riferendosi alla nomina di Angelo Cordone, coinvolto in un'inchiesta su presunti bilanci truccati dell'Ospedale San Matteo di Pavia, al vertice dell'istituto neurologico milanese.

"Per questo lunedì depositeremo un'interrogazione per capire se sono state fatte tutte le verifiche necessarie e soprattutto per quali ragioni si è optato per quella scelta. Vogliamo sapere se davvero non era possibile trovare un profilo più autorevole e rappresentativo. Se infine sia stato applicato un criterio meritocratico" ha aggiunto Girelli.

"Crediamo infatti che un istituito così prestigioso nel campo della medicina non possa diventare mero terreno di spartizione politica, pedina di un gioco di potere tra Lega, Forza Italia e Fratelli d'Italia. I cittadini meritano rappresentanti all'altezza" ha concluso.