Lombardia, giunta dà via libera a Piano promozione turistica 2021

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 17 mar. (askanews) - Varato dalla giunta di Regione Lombardia il 'Piano annuale di promozione turistica 2021'. "Il rilancio del turismo è possibile attraverso l'analisi e la programmazione di tutti gli scenari che ad oggi possiamo prefigurare", ha detto il presidente della Regione, Attilio Fontana. "Nonostante le forti difficoltà che stiamo vivendo, dobbiamo guardare al futuro con ottimismo, lavorando tutti insieme per far ripartire un settore che dà lavoro a migliaia di operatori e famiglie attualmente in forte crisi", ha aggiunto il governatore.

L'assessore al Turismo, Lara Magoni, ha ricordato che la regione ha avanti a sé "due appuntamenti molto stimolanti: il titolo di 'Capitale italiana della cultura' alle città di Bergamo e Brescia per il 2023 e le Olimpiadi invernali nel 2026. Dobbiamo farci trovare pronti, mettendo al centro il turista, la qualità delle esperienze proposte e la sicurezza. In tal senso, la Lombardia ha tutte le carte in regola per tornare ad essere protagonista di un settore strategico per l'economia locale e nazionale".

Il piano si sviluppa su innovazione, sostenibilità e formazione. "La Lombardia - ha sottolineato l'assessore - propone un approccio innovativo all'attrattività individuando anche nel marketing territoriale un ulteriore elemento di sviluppo. La realizzazione e la riqualificazione delle strutture ricettive, grazie anche ad un nostro bando da 17 milioni, rappresenta un chiaro segnale di fiducia da parte dei nostri albergatori, di volontà di ripartire con slancio, offrendo alberghi e strutture sempre più accoglienti ai nostri turisti".

Magoni ha chiosato spiegando che "in totale sicurezza vogliamo dare spazio a esperienze innovative, legate al turismo 'dolce', invitando i territori a porre l'accento sulla promozione delle proprie specificità. Solo così sapremo regalare ai visitatori una Lombardia segreta e accessibile, a tutti. Per vivere un turismo unico nel suo genere".