Lombardia, Governo impugna la legge regionale sulla caccia

Red-Asa
·1 minuto per la lettura

Milano, 23 lug. (askanews) - Il Consiglio dei Ministri di ieri ha impugnato la legge regionale n. 13 del 9 giugno scorso in materia di caccia, "Prima legge di revisione normativa ordinamentale 2020", in quanto l'articolo 8, comma 1, lettere e), f) i) j), n), o), p) in materia di caccia violerebbe secondo Palazzo Chigi l'articolo 117, secondo comma, lettera s), della Costituzione, in materia di tutela dell'ambiente e dell'ecosistema. Il provvedimento aveva suscitato numerose proteste proprio per il controverso articolo 8 dedicato alla disciplina dell'attivit venatoria. "L'ennesima dimostrazione di come la Regione Lombardia gestisce la materia venatoria con inutili forzature che fanno solo danni. Avevamo messo in guardia Lega e alleati perch quella norma era palesemente illegittima, ma non ci hanno dato ascolto. Ogni volta che si parla di caccia, la Lega perde ogni freno inibitore e a rimetterci sono i territori e tutti i cittadini" ha commentato in una nota il consigliere regionale del Pd Matteo Piloni.