Lombardia istituisce agenzia per prevenzione delle malattie infettive

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 6 giu. (askanews) - La Regione Lombardia istituisce la prima agenzia italiana per la prevenzione e il controllo delle malattie infettive: un nuovo ente pubblico specializzato nella ricerca, nello studio e nella preparazione del sistema sanitario per affrontare al meglio nuove epidemie, pandemie o emergenze sanitarie. "E' un progetto di grandissima rilevanza, si tratta della prima agenzia di questo genere che viene istituita nel nostro Paese presso l'ospedale Sacco di Milano", ha puntualizzato il presidente della Regione, Attilio Fontana. Il progetto ha già incassato il via libera del governo e beneficerà di 85 milioni di euro stanziati dalla giunta regionale.

"E' un progetto unico, questa è l'unica agenzia di cui si è dotata l'Italia per una risposta tempestiva ed efficace ad eventuali nuove emergenze sanitarie. E' un progetto bandiera, diventato un progetto nazionale, che sarà fortemente collegato all'Europa che si è dotata dell'agenzia Hera, per la prevenzione di eventuali pandemie", ha aggiunto la vicepresidente e assessore al Welfare Letizia Moratti.

L'agenzia europea metterà in rete le varie agenzie istituite dai singoli Paesi europei e "noi ci candidiamo a essere una delle agenzie collegate con Hera", ha puntulizzato Moratti. Un passaggio cruciale, ha messo in chiaro l'assessore, dato che entrare nella "rete" di Hera "significa poter accedere a fondi comunitari importanti: la Ue ha messo sul piatto 30 miliardi di euro per i prossimo anni". Ecco perchè la nuova agenzia, ha sottolineato ancora l'assessore Moratti, "è importante non solo per la Lombardia ma per l'intero Paese".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli