Lombardia, Fontana annuncia rimpasto giunta, Gallera lascia

·1 minuto per la lettura
Letizia Moratti, ex sindaco di Milano e prossimo assessore regionale al Welfare e vice-presidente della giunta regionale della Lombardia

MILANO (Reuters) - L'ex sindaco di Milano Letizia Moratti assumerà il ruolo di assessore regionale al Welfare e di vice-presidente della giunta regionale lombarda sostenuta da una coalizione di centrodestra, nell'ambito di un rimpasto annunciato in un breve punto stampa dal presidente Attilio Fontana.

Moratti, vicina a Forza Italia, prende il posto del forzista Giulio Gallera, la cui gestione del sistema sanitaria nell'emergenza coronavirus è stata oggetto di forti critiche, cui si sono aggiunte una serie di gaffe comunicative.

L'ultima quella con cui aveva giustificato la lentezza dell'avvio della campagna vaccinale anti-Covid, spiegando di non voler far rientrare i medici dalle ferie di Natale. Un'uscita che aveva provocato una reazione stizzita della Lega.

"In questi mesi Gallera ha svolto un lavoro molto pressante", ha detto Fontana. "Era particolarmente stanco e ha condiviso l'avvicendamento".

Fanno ingresso in giunta anche Guido Guidesi, uomo forte del leader della Lega Matteo Salvini, che assumerà il ruolo di assessore allo Sviluppo, e Alessandra Locatelli, leghista, già ministro e ora assessore alla famiglia in Lombardia.

"Voglio ringraziare i tre assessori che hanno lavorato con me in questi anni", ha detto Fontana.

"Abbiamo deciso di mettere delle nuove forze fresche per continuare a guardare con determinazione al futuro della nostra regione soprattutto per fare in modo che la regione possa ricominciare a correre con la stessa forza con cui aveva corso", ha detto Fontana, leghista, il cui stesso operato è stato oggetto di critiche in questi mesi.

"La Lombardia deve essere la regione che contribuisce a trascinare l'intero sistema paese. E' troppo importante per l'intero sistema-paese".

(Elvira Pollina, in redazione a Milano Sabina Suzzi)